Agostino Contò

Agostino Contò (Treviso, 1953) è stato bibliotecario a Treviso e a Verona. Ha insegnato storia del libro all'Università di Verona; al libro antico e alla storia delle biblioteche ha dedicato varie ricerche, pubblicate in riviste, atti di convegni, e in Calami e torchi. Documenti per la storia del libro nel territorio della Repubblica di Venezia (sec. XV), Verona 2003. Da sempre si occupa di poesia, e in particolare di poesia sonora, grazie all'esperienza del “Trio Phoesia” (con Arrigo Lora Totino, Franco Verdi e Milli Graffi). I suoi ultimi libri sono Vacanze, Udine, Campanotto, 2019; Don'Ana e altre poesie sonore (cd), Fluente Records, 2019; The Merchant of Masks. Poems 1974-2019, translated by Gregory Conti, New York, Chelsea, 2020. La laurea in Lettere all'Università di Ca' Foscari di Venezia con una tesi su Alain Robbe-Grillet (relatore Francesco Orlando) gli ha fatto sperimentare anche la scrittura narrativa, che da Ofelia e le mosche (1a edizione nel 1978) a Storie dei Pra' Longhi (2016) approda ora a questa raccolta di racconti.

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto