Press

Ronzani Editore. Una storia di cultura e di passione

19.01.22 - ViCult - Marco Ghiotto

Ronzani non è una semplice casa editrice, è una sorta di enclave culturale dentro alla pianura vicentina, in quella Povolaro nota di solito per le borse in pelle e per fare da raccordo tra Vicenza e Dueville. In realtà, oggi come oggi, Ronzani Editore è probabilmente la casa editrice di punta dell'intera provincia. E il tutto in meno di sei anni. Questa è la sua storia.

"Martin Muma", nuovamente in libreria per Ronzani il romanzo di Ligio Zanini

13.01.22 - Radio Capodistria -

Due proposte di lettura compongono la puntata, che si apre con la presentazione - a cura di Mauro Sambi - dell'intenso romanzo autobiografico del rovignese Ligio Zanini Martin Muma (1990), ora riproposto da Ronzani Editore nell'ambito di un progetto di diffusione della letteratura istro-quarnerina; e continua con La figlia unica, il racconto italiano di Abraham Yehoshua pubblicato da Einaudi, al centro del nuovo appuntamento con il critico Luigi Tassoni.
Al termine la rubrica Parole che vanno, su 'le file' / 'le fila'.

La nostra storia

La nostra storia

11.01.22 - Corriere della Sera - Dino Messina

Nell'anno dantesco 2021 Paolo Luca Bernardini pubblica con l'editore Ronzani una densa raccolta che significativamente intitola con un richiamo al canto VI del Purgatorio: «Di dolore ostello». Il volume, come recita il sottotitolo, offre una serie di Pagine di storia italiana. L'autore offre una lettura della recente storiografia in 37 quadri: quella che ad una prima impressione può sembrare una scelta casuale riesce in verità a comporre un mosaico caleidoscopico che invita a riflettere sulla storia d'Italia o, come sarebbe meglio dire, delle Italie tra età moderna ed età contemporanea. 

Ofelia e gli altri nei racconti di Contò

Ofelia e gli altri nei racconti di Contò

09.01.22 - éNordEst - Annalisa Bruni

Un libro in cui l'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza sono raccontati con uno sguardo che miscela con sapienza ed equilibrio poesia e dura realtà, utilizzando una lingua a volte lirica a volte aspra nel rappresentare un mondo complesso e mai edulcorato, dove l'aspetto perturbante è sempre in agguato.

“Perché Istanbul ricordi” di Ahmet Ümit

“Perché Istanbul ricordi” di Ahmet Ümit

08.12.21 - Medio Oriente e Dintorni - Khalid Valisi

“Perché Istanbul ricordi” è uno dei più bei gialli mai scritti su questa straordinaria città, in grado di coinvolgere tanto con il suo mistero quanto con la sua storia.

L’immobilità del tempo nel Sud Italia: “Fortunato” di Bruno Larosa

L’immobilità del tempo nel Sud Italia: “Fortunato” di Bruno Larosa

26.11.21 - Tre Sequenze - Alessandra De Gennaro

In questo caso, il tempo non è un grande aiutante del progresso, ma Bruno Larosa attraverso il personaggio di Fortunato, ci riporta un immagine di speranza persistente, quasi indelebile, che viene definita con la splendida descrizione di una tortora: «Vide una tortora ferma al centro della piazza; d'un tratto quella allungò e ritrasse il collo, sbatté le ali e fece un giro su se stessa. Sembrò fissare l'Avvocato rimasto immobile sull'ultimo gradino della scalinata e, rapida, spiccò il volo in direzione dell'Aspromonte».

"Dietro il paesaggio", la riedizione dell'opera d'esordio di Andrea Zanzotto

"Dietro il paesaggio", la riedizione dell'opera d'esordio di Andrea Zanzotto

14.11.21 - Il Bo Live - Francesca Boccaletto

Sei anni dopo esce la riedizione della sua prima raccolta di liriche: progetto che oltre alla prefazione di Zinato ospita un travolgente testo di chiusura dal titolo Dentro il paesaggio firmato dallo scrittore Francesco Maino (autore per Einaudi di Cartongesso, "opera - commenta Zinato - di furioso plurilinguismo"), l'arte del pittore coneglianese Giani Sartor, che fu studente e amico di Zanzotto e che, per questa edizione Pup, ha realizzato tre diverse sovraccoperte (a scelta del lettore). Infine, i contributi dell'Officina Grafica di Ronzani Editore e di Grafiche Antiga.

Perché Istanbul ricordi

Perché Istanbul ricordi

12.11.21 - La Nota del Traduttore - Anna Valerio

Tuttavia, non si è trattato solo di tradurre un romanzo e le sue parole; in questa occasione è stato per me, come lo è stato per l'autore, un lavoro di ricerca e di studio di storia e mitologia che mi ha regalato una lettura unica e che ha visto alla fine la sua uscita in una copertina di colore blu con un toro con un manto rosso che a Ümit è molto piaciuta proprio per la sua originalità.

Ümit Ahmet, Perchè Istanbul ricordi

Ümit Ahmet, Perchè Istanbul ricordi

03.11.21 - Lankenauta - Luca Menichetti

Perchè Istanbul ricordi è un romanzo che si fa leggere con facilità, malgrado la sua mole, e, a fronte di una trama noir fin troppo elementare, può risultare avvincente proprio per tutti i temi che si manifestano di volta in volta, nonché per la sua vocazione a celebrare la storia di una grande città e la sua tutela dagli appetiti degli speculatori.

Amore per i libri e la cura del dettaglio - Intervista a Matteo Vercesi

Amore per i libri e la cura del dettaglio | Intervista a Matteo Vercesi

20.10.21 - Poesia del nostro tempo - Silvia Rosa

Posso sicuramente affermare che mi interessano le prospettive desuete, marginali, ciò che comunemente non viene considerato, la voce offerta ad aspetti di realtà che solitamente sono silenti. Lo stile del poeta è in fondo la timbrica della nota; il suo è mettere in parola, mediante una modulazione unica, irripetibile, ciò che fugge. La linea editoriale segue tali spinte.

Maida Vale, caso letterario

Maida Vale, caso letterario

13.10.21 - Il Gazzettino - Federica Baretti

Il libro d'esordio di Michele Benetello, al sedicesimo posto delle novità di Amazon e già in ristampa perchè esaurito. 

Un esordio come romanziere quello di Benetello, volto e firma nota a tantissimi appassionati di musica e scoperto come scrittore da Bruna Graziani.

Lo scudetto dei diritti in fabbrica. Storia del CotoRossi di Vicenza

Lo scudetto dei diritti in fabbrica. Storia del CotoRossi di Vicenza

08.10.21 - Collettiva - Emiliano Sbaraglia

Alla fine, la sensazione che resta di questa lettura è la scomparsa di un mondo, di un secolo dal quale possono ancora trarsi utili lezioni per affrontare la nostra più stringente quotidianità, recuperando valori e sentimenti che non hanno tempo. Che poi, a ben pensarci, è il fascino intrinseco di ogni bel libro.   

Recanati: tra fantasia e storia degli ustascia croati, il nuovo romanzo di Claudio Uguccioni sarà presentato in Comune

Recanati: tra fantasia e storia degli ustascia croati, il nuovo romanzo di Claudio Uguccioni sarà presentato in Comune

06.10.21 - Cronache Cult - Redazione

Si terrà venerdì 8 ottobre alle 18 presso l'aula magna del Comune la presentazione del libro di Claudio Uguccioni "Il purgatorio non è eterno".
L'autore dialogherà con Nikla Cingolani del libro e della approfondita ricerca storica effettuata sugli Ustascia croati, portando anche dei documenti storici che attestano la presenza di diversi membri di questo movimento nel territorio marchigiano.

Costruire la città. Daria Farafonova in dialogo con Mario Botta

Costruire la città. Daria Farafonova in dialogo con Mario Botta

05.10.21 - Le parole e le cose - Daria Farafonova

Vivere, pensare e sognare realtà che non ci è concesso di conoscere, sono condizioni insite nella natura umana. Oltre il finito si apre l'immaginario – oggi ancora gratuito – in cui può rifugiarsi l'uomo. E l'immensità dello spazio porta con sé un anelito che sfugge alla condizione temporale del nostro vivere.

Michele Benetello, "Maida Vale"

Michele Benetello, "Maida Vale"

01.10.21 - Rumore - Luca Frazzi

Maida Vale è provincia pura, romanzo di una generazione finita fuori dai riflettori. Racconta cose che abbiamo già letto ma delle quali non possiamo fare a meno perchè ci ricordano che esistiamo. Un vortice di ordinarietà che nella penna di Benetello diventa materia viva. Da maneggiare con cura, per non farsi male.

Risultati da 1 a 15 su 293
<< Prima < Precedente 1-15 16-30 31-45 46-60 61-75 76-90 91-105 Prossima > Ultima >>

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto