Press

Lunedì inizia sabato

01.06.19 - Libri e Recensioni.com (magazine online) -

Pubblicato per la prima volta in Russia nel 1964, questo romanzo è un fantasy fiabesco strepitoso, divertente e insieme profondo, coinvolgente e ricco di un fascino speciale come solo le grandi storie possono essere.

Il lunedì dei fratelli Strugatskij

Il lunedì dei fratelli Strugastkij

23.05.19 - Fantascienza.com (magazine online) -

Ronzani Editore porta in Italia Lunedì inizia sabato, romanzo del 1965 dei fratelli della fantascienza russa.

 

In Mirca Lucato le figure fitomorfe parlano di idee

In Mirca Lucato le figure fitomorfe parlano di idee

10.05.19 - Il Giornale di Vicenza - Giovanna Grossato

In Mirca Lucato le figure fitomorfe parlano di idee. Collegati nelle mostre comunali lo spazio "14" e l'AB Sant'Ambrogio.

Quando Pasolini faceva letteratura "separatista" nel nome del dialetto

Quando Pasolini faceva letteratura "separatista" nel nome del dialetto

27.04.19 - Il Giornale - Davide Brullo

Scrostare l'innocenza, come se le pietre fossero spugna. Raspare fino al candore del linguaggio. L'indole poetica di Pier Paolo Pasolini, si sa, è «politica», concentrata sul dialetto come reazione alla retorica spuria dell'italiano. L'esordio, prepotente, a vent'anni,  con le Poesie a Casarsa, nel 1942, è di barbarica innocenza, una rivoluzione (il volume è stato riproposto, qualche mese fa, da Ronzani Editore, in versione facsimile con uno studio allegato di Franco Zabagli, pagg. 48+98, euro 50), posta sotto lo spirito dei trovatori provenzali (Peire Vidal calcato in esergo) e di Giuseppe Ungaretti (in annuncio alla Domenica uliva).

"Il diavolo d'estate", la Sicilia visionaria di Giovanni Accardo

"Il diavolo d'estate", la Sicilia visionaria di Giovanni Accardo

24.04.19 - Alto Adige - Mauro Fattor

Da oggi nelle librerie il nuovo romanzo dello scrittore e docente siculo-bolzanino. L'autore: "Sembra un giallo ma in realtà è il percorso di formazione di un adolescente anni '70". C'è spazio per tutto: la ritualità magica e arcaica e tutta la concretezza di un periodo storico.

Sapere di Tappo: la storia dell’oggetto più usato al mondo

Sapere di Tappo: la storia dell’oggetto più usato al mondo

23.04.19 - Horeca News (on-line) - Redazione

Sapere di tappo. La vera storia dell'oggetto più usato al mondo (A. Zaltron, F. Marchetto, Vicenza, Ronzani Editore, 2019) è il volume nato da un'idea di Gianni e Amerigo Tagliapietra, che amministrano Labrenta, realtà vicentina specializzata nelle chiusure per il settore alimentare. Azienda fondata nel 1971, Labrenta ha potenziato i laboratori di ricerca e innovazione al fine di trovare soluzioni di chiusura sempre più all'avanguardia, custodendo le origini antiche e profonde del proprio prodotto.

Sapere di tappo nasce dal desiderio di rendere giustizia a un oggetto che ha segnato la storia dell'umanità, dal Neolitico all'età contemporanea, e che troppo spesso è dato per scontato – afferma Gianni Tagliapietra – Il volume è una ricerca avvincente, che fonde l'ottica creativa con quella scientifica, sull'evoluzione del design e della funzionalità del tappo: due caratteristiche che da sempre convivono in quest'oggetto e che rappresentano le linee guida dell'attività di Labrenta“.

https://www.horecanews.it/sapere-di-tappo-la-storia-dell-oggetto-piu-usato-al-mondo/
Ronzani Editore guarda a noir e fantascienza

Ronzani Editore guarda a noir e fantascienza

20.04.19 - Il Giornale di Vicenza - Redazione

"Il filosofo che ci manca"

"Il filosofo che ci manca"

19.04.19 - Il Giornale di Vicenza - Nicoletta Martelletto

Esce un libro di Ronzani Editore e un secondo è in arrivo per Morcelliana.

Nel decennale della scomparsa di Franco Volpi raccolti i contributi di amici e colleghi sull'umanità e la profondità della ricerca del pensatore.

Ronzani Editore lancia Attravèrso una nuova collana di narrativa e saggistica “altra” fra romanzi gialli, noir e di fantascienza

Ronzani Editore lancia Attravèrso una nuova collana di narrativa e saggistica “altra” fra romanzi gialli, noir e di fantascienza

13.04.19 - il popolo veneto (on-line) -

Originalità, spessore e cura sono i principi ispiratori della serie, che avrà grafica e copertine di Roberto Abbiati: artista che “attraversa” le più diverse discipline. Nel volgere di pochi mesi saranno presentati romanzi di Giovanni Accardo, Arkadij e Boris Strugatskij, Amet Ümit e Claudio Uguccioni

Una collana di narrativa e saggistica tutta nuova. Ma soprattutto “altra”, diversa. Obliqua persino, proprio come la disegna il suo nome: Attravèrso.

https://www.ilpopoloveneto.it/notizie/cultura/2019/04/13/79883-ronzani-editore-lancia-attraverso-una-nuova-collana-di-narrativa-e-saggistica-altra-fra
Ora "Sapere di tappo" può diventare una virtù

Ora "Sapere di tappo" può diventare una virtù

08.04.19 - Il Giornale di Vicenza - Marco Cavalli

È un libro che sarebbe piaciuto a Jorge Luis Borges, questo "Sapere di tappo" di Zaltron e Marchetto, "tappando" un buco editoriale di cui davvero non si sospettava l'esisstenza. Data la vastità dell'odierna pubblicistica sul vino e in generale sul bere, pareva improbabile che il tappo non avesse già trovato dei cronisti o degli strimpellatori capaci di raccontarne la storia. Un oggetto così docile e quotidiano, oltre ache onnipresente, possiede i reqisiti ideali per attirare l'interesse di antropologi professionali o dilettanti.

L'irripetibile stagione di un ultimo della classe

L'irripetibile stagione di un ultimo della classe

07.04.19 - il manifesto - Pasquale Di Palmo

Vicenza dissezionata con occhio clinico; i giudizi sugli scrittori (Buzzati, Ginzburg, Maneghello, Sereni), la lite con Parise... Scultore, poeta, biografo, collezionista: Neri Pozza, "Diario 1963-1971", da Ronzani.

Pasolini, le poesie di Casarsa ora sono ancora più belle

07.04.19 - il Giornale - Luigi Mascheroni

Fontana di aga dal me paìs... E il paese è Casarsa, Friuli, terra di lavoro e poesia. La raccolta (in dialetto friulano) Poesie a Casarsa, primo lavoro che Pier Paolo Pasolini stampa a proprie spese nel 1942 - Libreria Landi, Bologna - è uno del libri leggendari del '900 italiano.

Paesaggio la musa ispiratrice

Paesaggio la musa ispiratrice

26.02.19 - Il Giornale di Vicenza - Chiara Roverotto

L'autore ripropone alcuni articoli sui più grandi autori veneti del secondo Novecento: da Zanzotto a Parise ("un talento"), da Rigoni Stern a Giuriolo e Trevisan.

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto