Press

Perché Istanbul ricordi

Perché Istanbul ricordi

26.05.21 - Thriller Nord - Ilaria Bagnati

Perché Istanbul ricordi è un viaggio magnifico in una città ricca di storia come Istanbul. Tutto inizia con il ritrovamento di un cadavere davanti alla statua di Ataturk, il corpo è posizionato a forma di freccia con le mani legate che puntano verso un luogo preciso, nelle mani è stata posizionata una moneta antica. Il commissario Nevzat capisce subito che il modus operandi vuole far arrivare agli inquirenti un messaggio preciso, ma quale?

Torna Bruno Larosa con il romanzo giudiziario "Fortunato"

Torna Bruno Larosa con il romanzo giudiziario "Fortunato"

20.05.21 - Tiscalinews -

Fra segreti e omertà per un giallo tra Napoli e la Calabria. Nato nel 1959 a Locri (Reggio Calabria) ma napoletano d'adozione, Bruno Larosa è un avvocato penalista. Dopo “Magistrati!” (CentoAutori di Napoli, 2013), nel quale il lettore incontra per la prima volta l'avvocato Castiglione, e “Doppio Binario” (Alessandro Polidoro Editore, 2017), finalista al premio letterario “Piersanti Mattarella, 2018”, “Fortunato” è il suo terzo romanzo.

 

 

Il mestiere dell'editore

Il mestiere dell'editore

16.05.21 - Formicaleone - Iole Cianciosi

Che cosa significa oggi, nell'era del digitale, degli audiolibri, scegliere di pubblicare su carta? Un sogno romantico, una coraggiosa sfida?
Credo che non sia né un sogno romantico, né una sfida coraggiosa, ma semplicemente la voglia di continuare a utilizzare un medium importante e fondamentale. Dico sempre che con i libri e attraverso i libri l'uomo è arrivato sulla luna, e quei libri erano fatti di carta e continueranno a essere fatti di carta.

Novità editoriali: Nelida Milani. E la maturità al tempo del Covid

Novità editoriali: Nelida Milani. E la maturità al tempo del Covid

06.05.21 - Radio Capodistria -

Intellettuale e scrittrice istriana premiatissima, Nelida Milani torna nelle librerie italiane con "Cronaca delle Baracche", raccolta in tre volumi di tutti suoi racconti, editi e inediti, pubblicata da Ronzani di Vicenza all'interno di un progetto di diffusione della letteratura prodotta dagli italiani rimasti in Istria e a Fiume dopo il 1947. In occasione della prima uscita, "L'Osteria della Parenzana", la presentazione dell'opera e un sensibile ritratto dell'autrice di Pola proposti dalla voce del curatore, Mauro Sambi. Completa la puntata Parole che vanno, sulla maturità 2021 in Slovenia già ai blocchi di partenza.

IL MACHETE DI OCCAM

IL MACHETE DI OCCAM

03.05.21 - Il Ponte - Raffaele Ruggiero

L'esperienza sconvolgente che tutti noi abbiamo attraversato – per l'Europa occidentale, a partire dal marzo 2020 – ha prodotto però numerosi e insidiosi effetti collaterali, non sempre presi adeguatamente in considerazione nel discorso pubblico. Lo fa, con lucidità argomentativa sostenuta sia da una larga ricerca d'informazioni sia da un preciso orientamento teoretico, il piccolo volume che Xavier Tabet, professore di letteratura italiana a Paris-VIII, dedica al Lockdown. Diritto alla vita e biopolitica (Vicenza, Ronzani, 2021).

Le poesie di Pasi, anche Catullo tradotto in bolognese

Le poesie di Pasi, anche Catullo tradotto in bolognese

30.04.21 - Ansa -

"Il dialetto - racconta Pasi a CartaCarbone - io l'ho ricostruito attraverso la memoria, mettendo insieme i frammenti di ricordi linguistici dell'infanzia o della prima adolescenza, affiorati quasi proustianamente, in modo involontario. Una lingua che, inaspettatamente, mi sono reso conto di conoscere, anche se si tratta di una lingua sommersa, altra, anteriore".

La "Cronaca delle Baracche" di Nelida Milani

La "Cronaca delle Baracche" di Nelida Milani

15.04.21 - Radio Capodistria - Ornella Rossetto

Eppure qualche editore c'è, in Italia, che sia disposto a prestare ascolto agli autori della nostra minoranza. Come il vicentino Ronzani, che manda ora in libreria una raccolta in tre volumi dell'opera di Nelida Milani. Nome di punta dell'odierna letteratura italiana dell'Istria e del Quarnero, la scrittrice di Pola ha narrato attraverso racconti che hanno ricevuto riconoscimenti internazionali la sofferta memoria dei 'rimasti'.

Nelida Milani: gli italiani in Istria e a Fiume

Nelida Milani: gli italiani in Istria e a Fiume

13.04.21 - DeArtes Magazine -

Nasce una raccolta per favorire la diffusione della letteratura prodotta dalla comunità degli italiani rimasti a vivere in Istria e a Fiume dopo il secondo conflitto mondiale. La scrittrice Nelida Milani, una tra i protagonisti della narrativa dell'Adriatico orientale, è la prima autrice del progetto con il quale Ronzani Editore sostiene una realtà letteraria tanto viva e significativa quanto poco conosciuta in Italia, e che riveste il peculiare ruolo di testimonianza diretta di una parte del popolo italiano.

“Perché Istanbul ricordi”: il peso della memoria

“Perché Istanbul ricordi”: il peso della memoria

28.03.21 - Tre Sequenze - Alessandra De Gennaro

Ognuno deve fare i conti con il proprio passato. Ripensare a ciò che ci ha preceduto è fondamentale per comprendere noi stessi e il mondo. È quello che sembra dirci Perché Istanbul ricordi di Ahmet Ümit, un giallo che si muove dentro la memoria. Come afferma il protagonista: «Credo che chiunque abiti in questa città dovrebbe amare la storia, altrimenti non saremmo  mai in grado di apprezzare il valore di Istanbul».

I fratelli Strugatsij: c’era una volta la fantascienza sovietica

I fratelli Strugatsij: c’era una volta la fantascienza sovietica

25.03.21 - Pulp Quotidiano dei libri - Franco Ricciardello

Scritto nei primi anni della loro carriera, Lunedì inizia sabato è una storia paradossale che presuppone che la magia funzioni, che sia reale anche nel nostro mondo. A ogni modo, la fantascienza sovietica. Tra gli autori più tradotti c'erano i fratelli Strugackij: Arkadij (1925-1991), redattore editoriale, e Boris (1933-2012), astronomo – forse perché si riteneva che l'understatement narrativo, che trasformava in capolavori di reticenza le loro trame complesse e originali, fosse un espediente per mascherare un'aspra critica al sistema socialista.

Stati Uniti e lacerati. Ritratto d’America che non ti aspetti

Stati Uniti e lacerati. Ritratto d’America che non ti aspetti

10.03.21 - La Provincia di Como - Vera Fisogni

Gli scritti dello storico Paolo Bernardini entrano nelle contraddizioni mai composte negli Usa Latini e Wasp, liberalismo e Stato, centro e periferie. 

Storie dalla “parte migliore del mondo” - Visioni critiche con sguardo libertario.

Psicologia Online di Nuhara Vargiu

Psicologia Online di Nuhara Vargiu

06.03.21 - Una giungla di libri -

Psicologia Online non è un libro per tutti, risulterebbe sicuramente di difficile comprensione per chi non è del settore, ma allo stesso tempo risulta essere una lettura interessante e ci verrebbe da dire quasi doverosa, per chi invece opera nel mondo psicologico. Siamo sicure che sarà presto oggetto di citazione in molte tesi di laurea o articoli accademici.

Perché Istanbul ricordi di Ahmet Ümit edito Ronzani Editore

Perché Istanbul ricordi di Ahmet Ümit edito Ronzani Editore

23.02.21 - Il Confronto Quotidiano - Gisella Carullo

Grazie alla lettura di questo interessante ed intrigante giallo, ho potuto ''idealmente'' vistare la bellissima Istanbul, coglierne le bellezze artistiche, storiche e scoprirne ogni segreto. Perché Istanbul ricordi è un noir che farà arrovellare la mente dei suoi lettori, ed una città dalle mille sfumature come Istanbul, vi farà perdere la cognizione del tempo durante la sua lettura. L'autore è riuscito con fine ingegno, a giocare a scacchi con la mente del lettore.

Bernardini: il Nuovo Mondo e la “translatio” di Venezia

Bernardini: il Nuovo Mondo e la “translatio” di Venezia

22.02.21 - Frontiere. Rivista di geocultura - Alberto Castaldini

Il volume di Bernardini, studioso del pensiero liberale ma – tengo a ricordarlo – anche storico dell'emancipazione ebraica moderna, nelle sue premesse geo-culturali, filosofiche e politiche, si sofferma ripetutamente sul dato identitario, terreno quanto mai accidentato se inteso in un fissismo esclusivista di per sé estraneo alla visione americana, nonostante recentissime manifestazioni di contrapposta, vicendevole intolleranza etno-culturale.

Nelida Milani: Di sole, di vento, di mare

Nelida Milani: Di sole, di vento, di mare

19.02.21 - Altritaliani.net - Walter Chiereghin

A noi, italiani nati e vissuti al di qua del confine nazionale, il libro di Nelida Milani implicitamente assegna il compito di conoscere e rendere testimonianza dell'esistenza e della resistenza di questa frammentata humanitas che ancora ha qualcosa da dirci e da insegnarci, dopo che è stata chiamata a pagare per tutti noi, da sola, un prezzo esorbitante.

Un alto magistero, il distillato di una riflessione che indica nella cultura, nella lingua, nella letteratura il motore di una possibile identità ritrovata, un'esortazione appassionata e lucida a quanti sono rimasti, ai loro eredi, a quanti se ne sono dovuti andare perché si ricompongano con lo strumento dell'intelligenza e della conoscenza i frammenti di un'unitarietà violentata dalla storia.

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto