Press

Per l'esperto un bel libro non va mai in bianco

Per l'esperto un bel libro non va mai in bianco

16.02.22 - Avvenire - Cesare Cavalleri

Si legge un libro per il suo contenuto (romanzo, saggio, biografia, raccolta poetica), ma chi ama i libri non si ferma lì: osserva il libro anche come oggetto, apprezza se è stampato bene, se la disposizione del testo ha una sua estetica... insomma, se è un bel libro.

"Martin Muma", l'autobiografia di Zanini vita di un poeta nato "granzoporo"

"Martin Muma", l'autobiografia di Zanini vita di un poeta nato "granzoporo"

14.02.22 - Corriere delle Alpi - Niccolò Menniti-Ippolito

Scritto lungo l'arco di una vita travagliata, pubblicato soltanto negli anni novanta, alla vigilia della morte dell'autore, "Martin Muma" è un antidoto prezioso contro ogni semplificazione della Storia.

Martin Muma, gli italiani d'Istria che sono rimasti lì

Martin Muma, gli italiani d'Istria che sono rimasti lì

12.02.22 - Il Gazzettino - Alessandro Marzo Magno

Quando si sta dalla parte sbagliata si finisce nel dimenticatoio della storia. Tuttavia qualcuno si mette d'ingegno e rimane dalla parte sbagliata anche dopo che i "ribaltoni" della storia lo avrebbero in teoria collocato dalla parte giusta. È il caso di Ligio Zanini, istriano di Rovigno.

Ligio Zanini, "Martin Muma"

Ligio Zanini, "Martin Muma"

10.02.22 - Il Foglio - Rodolfo Grandi

Ha vissuto mille esistenze e più, e tutte insieme: da intellò e maestro di scuola e poi contabile (per necessità), da pescatore, giovanissimo antifascista durante il Ventennio, comunista deportato dal regime titino alla famigerata Isola Calva, all'età di soli 22 anni, ma Ligio Zanini, autore di questo romanzo che è un classico, anzi l'emblema assoluto di una terra e di un tempo devastati, era soprattutto poeta.

Giorno del ricordo. Martin Muma come Giobbe nell'Istria di Tito

Giorno del ricordo. Martin Muma come Giobbe nell'Istria di Tito

09.02.22 - Avvenire - Lucia Bellaspiga

Riemerge il romanzo autobiografico del poeta istriano Ligio Zanini, amato da Mario Rigoni Stern, che perse tutto, moglie, figli e lavoro, ma non la speranza, nel gulag voluto da Tito.

Martin Muma, torna il romanzo autobiografico di Ligio Zanini

Martin Muma, torna il romanzo autobiografico di Ligio Zanini

09.02.22 - Ansa - Redazione

Torna in libreria in una nuova edizione il 10 febbraio, nel Giorno del Ricordo, "Martin Muma", l'autobiografico romanzo di formazione di Ligio Zanini, a cura di Mauro Sambi con la prefazione di Ezio Giuricin e scritti di Guido Manacorda, Mario Rigoni Stern e Franco Juri, pubblicato dall'editore Ronzani nella collana 'VentoVeneto'.

Una voce dal lager di Tito

Una voce dal lager di Tito

08.02.22 - Corriere della Sera - Claudio Magris

Dopoguerra. Un poeta che non lasciò la terra natale ripercorre la sua odissea in un testo edito da Ronzani. Subì le peggiori angherie senza perdere la dignità.

 

 

Un classico e un manuale: l'eredità di Jan Tschichold

Un classico e un manuale: l'eredità di Jan Tschichold

30.01.22 - Il Sole 24 Ore - Stefano Salis

Questa è dunque l'eredità che ci ha lasciato Tschichold: una serie di riflessioni su tipografia, caratteri, griglie che restano un'assoluta delizia. Che lo scrivo a fare? Non può mancare nelle librerie di chi di libri se ne intende.

Cronaca delle baracche di Nelida Milani

Cronaca delle Baracche di Nelida Milani

25.01.22 - Comolive.it - Redazione

Il primo volume è incentrato su quell'ambiente e tratta i personaggi del tempo che lo popolavano; nel secondo la scrittrice parla dei reduci della più recente guerra in Jugoslavia, rifugiatisi in Istria, descrivendone le condizioni; nel terzo si parla della situazione degli italiani rimasti in Istria, la psicologia intima, il dissidio perenne fra identità e conformità, la natura bifronte mai risolta, lotta fra oblio e ricordo.

Ronzani Editore. Una storia di cultura e di passione

19.01.22 - ViCult - Marco Ghiotto

Ronzani non è una semplice casa editrice, è una sorta di enclave culturale dentro alla pianura vicentina, in quella Povolaro nota di solito per le borse in pelle e per fare da raccordo tra Vicenza e Dueville. In realtà, oggi come oggi, Ronzani Editore è probabilmente la casa editrice di punta dell'intera provincia. E il tutto in meno di sei anni. Questa è la sua storia.

I comunisti istriani dissero: "I titini peggio dei fascisti"

I comunisti istriani dissero: "I titini peggio dei fascisti"

19.01.22 - Libero - Elisabetta De Dominis

Rieditato dopo 30 anni il romanzo di Zanini che racconta il dramma degli italiani deportati nei gulag jugoslavi come «nemici del popolo».

"Martin Muma", nuovamente in libreria per Ronzani il romanzo di Ligio Zanini

13.01.22 - Radio Capodistria -

Due proposte di lettura compongono la puntata, che si apre con la presentazione - a cura di Mauro Sambi - dell'intenso romanzo autobiografico del rovignese Ligio Zanini Martin Muma (1990), ora riproposto da Ronzani Editore nell'ambito di un progetto di diffusione della letteratura istro-quarnerina; e continua con La figlia unica, il racconto italiano di Abraham Yehoshua pubblicato da Einaudi, al centro del nuovo appuntamento con il critico Luigi Tassoni.
Al termine la rubrica Parole che vanno, su 'le file' / 'le fila'.

La nostra storia

La nostra storia

11.01.22 - Corriere della Sera - Dino Messina

Nell'anno dantesco 2021 Paolo Luca Bernardini pubblica con l'editore Ronzani una densa raccolta che significativamente intitola con un richiamo al canto VI del Purgatorio: «Di dolore ostello». Il volume, come recita il sottotitolo, offre una serie di Pagine di storia italiana. L'autore offre una lettura della recente storiografia in 37 quadri: quella che ad una prima impressione può sembrare una scelta casuale riesce in verità a comporre un mosaico caleidoscopico che invita a riflettere sulla storia d'Italia o, come sarebbe meglio dire, delle Italie tra età moderna ed età contemporanea. 

Ofelia e gli altri nei racconti di Contò

Ofelia e gli altri nei racconti di Contò

09.01.22 - éNordEst - Annalisa Bruni

Un libro in cui l'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza sono raccontati con uno sguardo che miscela con sapienza ed equilibrio poesia e dura realtà, utilizzando una lingua a volte lirica a volte aspra nel rappresentare un mondo complesso e mai edulcorato, dove l'aspetto perturbante è sempre in agguato.

“Perché Istanbul ricordi” di Ahmet Ümit

“Perché Istanbul ricordi” di Ahmet Ümit

08.12.21 - Medio Oriente e Dintorni - Khalid Valisi

“Perché Istanbul ricordi” è uno dei più bei gialli mai scritti su questa straordinaria città, in grado di coinvolgere tanto con il suo mistero quanto con la sua storia.

Newsletter

Iscrivendoti avrai uno sconto del 5% sul tuo primo acquisto